BREAKING NEWS: Kenny Atkinson nuovo HC dei Brooklyn Nets

7511338d01dd4b1a98d76686f149d4b4

 

In una mossa a sorpresa, non tanto per l’assunzione in sè ma per il timing della notizia, i Brooklyn Nets hanno appena comunciato di aver assunto il loro nuovo allenatore: Kenny Atkinson.

Atkinson, attualmente assistente allenatore per gli Atlanta Hawks, è quello che si puo’ definire una scelta a lungo termine. Volto rispettato nella lega è riconosciuto come un coach in grado di sviluppare i giovani giocatori.

Recentemente ha anche allenato la nazionale della Repubblica Domenicana, nazionale in cui milita anche un suo giocatore: Al Horford.

In passato ha svolto il ruolo di assistente allenatore anche per i New York Knicks aiutando, e non poco, l’ingresso a spron battuto di Jeremy Lin nella lega americana.

 

 

Pubblicato in Nets news | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Brooklyn taglia Joe Johnson

joe-johnson

 

Altro giro, altro buy-out. Il rinnovamento di Sean Marks prosegue e dopo 4 stagioni a Brooklyn i Nets e Joe Johnson hanno appena raggiunto l’accordo per il buy-out.

Joe Johnson andrà probabilmente a cercare un contratto con una squadra in grado di lottare per il titolo. Dall’altra parte i Nets risparmiano qualche dollaro e sono pronti a dare più minuti a Markel Brown e soprattutto a Rondae Hollis-Jefferson che rientrerà a Marzo.

Pubblicato in Mercato, Nets news | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

I Nets tagliano Bargnani

image

Non ci ha messo tanto il neo gm dei Brooklyn Nets Sean Marks a far sentire la sua voce all’interno della franchigia. Magari non sarà una scelta popolarissima tra i tifosi italiani (ma onestamente chi se ne frega?) ma una scelta giusta che va nella direzione giusta.
Una delle ultime disastrose firme ereditate dalla gestione King/Hollins, Andrea Bargnani, è stato appena tagliato dopo aver raggiunto un accordo sul buyout tra Brooklyn e gli agenti del Mago.

Termina quindi dopo pochi mesi l’avventura di Bargnani ai Nets, ci ricorderemo qualche canestro (le mani rimangono notevoli) ma soprattutto una completa passività nella fase difensiva.

Personalmente mi ricorderò di lui in maglia Nets come un simbolo di testardaggine e mancanza di compresione del gioco (e dei numeri) da parte di Lionel Hollins che ha insistito con la coppia Bargnani-Lopez durante la prima parte di stagione.

Per Thomas Robinson ma soprattutto Chris McCollugh (finalmente in campo!) si apre la strada verso una seconda parte di campionato con più minutaggio.

Per quanto riguarda Andrea è difficile che ora trovi una collocazione in una franchigia NBA, potrebbe quindi aver terminato qui la sua avventura oltreoceano. Ne ricomincia una in Europa?

Pubblicato in Nets news | Contrassegnato , , | 1 commento

UFFICIALE: Sean Marks è il nuovo GM

marks

Dopo una nottata di intense trattative i Nets ce l’hanno fatta a portare il loro uomo a casa: Sean Marks è ufficialmente il general manager di Brooklyn.

After an exhaustive vetting process, we are delighted to have Sean as our General Manager. His experience on the court, in coaching and management gives him a 360 degree view of the job at hand. His background helping to build one of the greatest teams in the NBA gives him an unparalleled frame of reference. And he impressed us all with his vision, his values, his personality and his enthusiasm for the club. The vote to select him from an incredible list of talent was unanimous. We welcome Sean into our Nets family and look forward to his strong leadership and independent thinking as we build our own success story.”

Queste le parole di Prokhorov che ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie prima di riuscire a strappare Marks al suo posto da assistente general manager dei San Antonio Spurs.

Il contratto del neo-zelandese sarà un quadriennale.

La deadline NBA per quanto riguarda gli scambi è fissata per le 21 italiane, farà in tempo a stupirci il neo general manager?

Pubblicato in Nets news | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Marks rifiuta il posto da GM?

Portland Trail Blazers v San Antonio Spurs

Secondo Mitch Lawrence l’assistente general manager di San Antonio Sean Marks avrebbe rifiutato l’offerta dei Nets per diventare il nuovo g.m.

Durante l’innaugurazione della nuova practice facility dei Nets a Brooklyn Mikhail Prokhorov ha dichiarato di non aver mai offerto il lavoro a Marks e che per l’assunzione del nuovo manager ci vorrà almeno un’altra settimana.

Mikhail Prokhorov says he may need another week to hire GM. Says job has not been offered to Spurs’ Sean Marks

 

When asked specifically about Sean Marks, Prokhorov said: “I have never heard this name before.

Un tentativo per salvare la faccia dall’ennesima figura barbina rimediata?

 

Pubblicato in Nets news | Lascia un commento

Sean Marks nuovo GM?

10539026

E’ passato più di un mese dal licenziamento di Hollins come headcoach e di Billy King come general manager. Finalmente pare che i Nets abbiano fatto la loro scelta per quanto riguarda la posizione di general manager, secondo Woj infatti l’ownership ha deciso di affidare l’incarico a Sean Marks attuale assistente GM di RC Buford ai San Antonio Spurs.

Il neo-zelandese ha battuto la concorrenza di molti altri candidati come Bryan Colangelo (fino ad oggi sembrava lui il principale aspirante gm), Gersson Rosas, Arturas Karnisovas.

Sarà uno dei tanti (tra allenatori e gm) proveninenti da casa Spurs ad ottenere un lavoro: tra gli executive i primi a venire in mente sono Sam Presti degli Oklahoma City Thunder e Rob Hennigan attualmente agli Orlando Magic.

Almeno due sono i quesiti che da tifoso Nets mi chiedo dopo questa notizia: la sua connection con Ettore Messina sarà determinante al momento della scelta del nuovo allenatore? Ma soprattutto: Prokhorov darà finalmente carta bianca lasciando lavorare in ambito cestistico Marks senza interferire tramite Dmitry Razumov e Brett Yormark?

Da qui passa il futuro dei Brooklyn Nets

Pubblicato in Nets news | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Il passo più importante

netsweb11s-1-web

La notizia è già ben nota da qualche ora, Billy King e Lionel Hollins sono stati licenziati rispettivamente dalla posizione di general manager e allenatore.

Stare qui a rimarcare i disastri di entrambi pare inutile, anche perche mi preme molto di più sapere e cercare di capire in quale direzione vuole andare in questa franchigia.

Vanno fatte delle premesse: i Brooklyn Nets oggi sono la squadra con la peggiore situazione della NBA. Anche peggiore di quella dei Philadelphia 76ers.
Non hanno una grande squadra (eufemismo), non hanno le scelte al primo giro nei prossimi anni (2016 a Boston, 2017 swap con Atlanta, 2018 nuovamente a Boston), non hanno uno straccio di progettualità.

Si puo’ essere contenti del fatto che King e Hollins non siano più a bordo ma il processo di ricostruzione dei Nets non sarà facile, non sarà breve e ha bisogno di molte componenti che al momento non si intravedono.
Anche perchè la proprietà detenuta dall’oligarca Michail Prokhorov è parte del problema e della situazione che i Nets stanno vivendo. Soprattutto per quanto riguarda il braccio destro Dmitry Razumov.

La politica del “vincere ora, vincere subito, non importa il prezzo” non ha funzionato, come non ha funzionato la politica del risparmio (vedi estate 2014 e 2015) venduta alla fanbase e a psudo-blogger americani come rinnovamento (senza scelte, senza giovani interessanti, dando contratti ai Bargnani e gli Ellington di turno, facendo giocare 40 minuti a Joe Johnson per ogni allacciata di scarpe).

Il passo più importante per Prokhorov è i Nets arriva proprio ora: affidare la franchigia a qualcuno di rispettabile, smettere di vendere fumo con proclami di ogni tipo, smettere di prendere (tramite Razumov) scelte cestistiche che non spettano a lui, avere un piano a lunga durata.

Se la giornata di oggi è stata un bluff dettato dal disperato bisogno di salvare la faccia o un primo step per costruire qualcosa di serio lo scopriremo nei prossimi giorni.

Non mi stupirei (anzi a dire il vero lo auspico da un paio di mesi, i Nets andrebbero commissariati) se proprio la lega, nella persona di Adam Silver, facesse una chiamata a Prokhorov consigliando la persona giusta a cui affidare le chiavi dei Brooklyn Nets.

Pubblicato in Nets news | Lascia un commento