Kevin Garnett tornerà a giocare con i Nets nel 2014/2015

La firma del suo ex compagno-amico fraterno Paul Pierce non ha condizionato la sua scelta di continuare o meno a giocare a pallacanestro. Kevin Garnett pare che abbia già deciso di rispettare il suo contratto con i Brooklyn Nets che lo legherà alla squadra di Prokhorov per un anno, probabilmente la sua ultima stagione di una carriera straordinaria.

Non sappiamo se The Big Ticket sia davvero intrigato dalla prospettiva di giocare una stagione sotto coach Lionel Hollins e con Deron Williams e Brook Lopez recuperati. Non sappiamo se la scelta è stata esclusivamente di natura economica (Garnett ha un anno di contratto da 12 milioni di dollari, un privilegio non da poco a 38 anni). Sappiamo che l’ultimo pezzo della trade dello scorso anno sarà l’unico che rimarrà con i Nets per il nuovo anno sportivo.

Pubblicato in Nets news | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Riflessioni su Paul Pierce e lo stato attuale dei Nets

Riprendo ora un post che ho scritto sulla pagina Facebook del blog:

Inutile dire quanto sia deluso dalla notizia che è arrivata questa notte. Paul Pierce ha firmato con gli Washington Wizards a poco più di 5 milioni all’anno. La notizia vera è che sono stati i Nets a lasciarlo andare, cosa che mi lascia davvero sbalordito e privo di speranze per il nostro presente/futuro immediato.
Inizio partendo proprio dal comportamento dei Nets: gli Hall of Famer non nascono sugli alberi. Quando ne hai uno, e vuole tornare da te…lo rifirmi. Perchè Pierce è stato cuore e anima dei Nets dello scorso anno e senza la sua stoppata su Lowry forse siamo qui a commentare l’ennesima serie persa al primo turno.

Secondo: con gli Heat che diventano big-two e i Cavs ancora tutti da costruire (ma è un buon costruire) il prossimo anno vedeva l’Est almeno più equilibrato. C’era una finestra da percorrere, un ultimo giro di giostra da fare con questo nucleo. Questo giro di giostra non è mai iniziato, non abbiamo mai visto Deron Williams, Joe Johnson, Paul Pierce, Kevin Garnett e Brook Lopez insieme per almeno 10 partite. Perchè non provarci ora?

Terzo: in quale direzione sta andando questa franchigia? Io leggo in giro “partiamo dai giovani” oppure “è giusto essere flessibili a livello finanziario a causa della luxury tax”. Ma precisamente di cosa stiamo parlando? Questa squadra di giovani con potenziale NON NE HA, ha ceduto tutte le scelte possibili per prendere sia Pierce che Garnett (uno mandato via in modo indegno e l’altro credo seguirà a breve tramite buyout) ed è comunque la squadra col monte salari più alto della lega.
Tutto questo per cosa? In questo momento Cleveland, Chicago, Miami, Toronto, Washington, Miami e Atlanta sono squadre migliori della nostra. Allora di cosa stiamo parlando? Dove sta la progettualità? Cosa hanno in mente quelli del front office?

Lasciando da parte per un attimo Mason Plumlee (buon giocatore ma niente di eccezionale) i giovani sono Teague, Bogdanovic, Karasev, Brown. Nessun potenziale crack, tutte seconde scelte che hanno combinato disastri (vedi Teague), che hanno una difficile collocazione su un campo NBA (Bogdanovic e Karasev) e un grande atleta sul quale non puoi mai fare tanto affidamento (Brown).

Non vedo uno straccio di programmazione, le due-offseason precedenti sono state letteralmente sbugiardate in fretta e furia e il futuro non sembra certo roseo. In questo momento nei Nets vedo solo una squadra e una franchigia totalmente disfunzionale.

Pubblicato in Nets news | Lascia un commento

Paul Westphal nello staff di Lionel Hollins

Prende forma il nuovo staff del neo coach dei Brooklyn Nets Lionel Hollins. Con Eric Hughes e Joe Prunty che sono già volati a Milwaukee al seguito di Jason Kidd, i Nets riconfermano John Welch (che sta allenando la squadra della Summer League di Orlando) e molto probabilmente Roy Rodgers.

Altri 3 assistenti arriveranno a Brooklyn, tra cui Paul Westphal, secondo quanto riporta CBS. Assieme all’ex allenatore dei Phoenix Suns faranno parte dello staff tecnico Tony Brown e Joe Wolf.

Pubblicato in Nets news | Lascia un commento

TRADE ALERT: I Nets prendono Jack e Karasev. Cleveland spera in Lebron?

Il pomeriggio NBA di questo 9 Luglio si infiamma con una trade: i Cleveland Cavaliers fanno altro spazio per sperare nella firma di Lebron James cedendo Jarrett Jack e Sergei Karasev ai Brooklyn Nets in uno scambio che coinvolge anche i Boston Celtics di Danny Ainge.

I Boston Celtics acquisiscono il contratto in scadenza di Marcus Thornton, Tyler Zeller e una prima scelta di Cleveland.

Sergei Karasev è stato scelto allo scorso Draft NBA dai Cavaliers con la scelta numero 19. Dopo Kirilenko è il secondo russo a giocare per i Nets da quando Prokhorov è l’owner di maggioranza della squadra.

Pubblicato in Mercato | Lascia un commento

[VIDEO] La conferenza stampa di Lionel Hollins

Dato che ne accennavamo prima parlando di Bogdanovic, ecco parte della presentazione ufficiale di Lionel Hollins come nuovo headcoach dei Brooklyn Nets:

Pubblicato in Nets news | Contrassegnato , | Lascia un commento

Bojan Bogdanovic vicino alla firma con i Nets?

Visto quello che è accaduto durante la scorsa estate forse è meglio prendere il tutto con le molle, ma questa volta sembra quella buona: Bojan Bogdanovic ha raggiunto l’accordo con i Brooklyn Nets per la prossima stagione NBA.

Bogdanovic, 25 anni, è stato scelto dai Nets nel Draft del 2011 con la 31esima chiamata. La svolta sembra essere arrivata da quando il club di appartenenza, il Fenerbahçe, ha firmato colui che sarà il suo sostituto: Bogdan Bogdanovic (scelto quest’anno al primo giro dai Phoenix Suns).

Il contratto di Bojan sarà di durata triennale con la mini MLE.

Durante la conferenza stampa odierna di Lionel Hollins non sono mancate parole di riguardo per il nazionale croato. Sia Hollins che il general manager Billy King hanno preso da subito l’idea di riportarlo in casa Nets.

Pubblicato in Mercato | Contrassegnato , | Lascia un commento

UFFICIALE: I Nets annunciano la firma di Lionel Hollins

Ora è tutto nero su bianco: Lionel Hollins è ufficialmente il nuovo head coach dei Brooklyn Nets. La firma è arrivata nel pomeriggio americano e prevede un accordo di 4 anni sulla base di un compenso di 18 milioni.

Hollins, 60 anni, diventa quindi il sostituto di Jason Kidd che nella giornata di oggi è stato presentato ufficialmente in una bizarra conferenza stampa in quel di Milwaukee.

Si tratta di una firma che porta stabilità ed esperienza su una panchina che ha avuto diverse vicissitudini nel corso delle precedenti stagioni. Hollins, pur non essendo “dittatoriale” come Avery Johnson, ha la fama di essere un sergente di ferro, ma è stato perennemente lodato dai giocatori che ha allenato nella sua precedente esperienza con i Memphis Grizzlies.

Il suo stile di pallacanestro un po’ old school si integra bene con un roster prevalentemente formato da veterani come Kevin Garnett, molto probabilmente Paul Pierce e Joe Johnson. Sarà intrigante capire come sarà il rapporto con la point guard da 100 milioni di dollari Deron Williams ma il contratto che Hollins ha strappato dai Nets indica quanto il front office abbia in lui fiducia per svolgere il suo ruolo con pieni poteri.

Hollins non è una scelta sexy, non porta con sè l’alone e prospettive di marketing come Jason Kidd. Ma è una scelta solida, una scelta totalmente decisa dal general manager Billy King e avallata successivamente dalla proprietà. Una scelta solo ed esclusivamente dettata da ragioni cestistiche.

La conferenza stampa di presentazione è fissata per lunedì prossimo.

Benvenuto coach Hollins!

Pubblicato in Mercato, Nets news | Contrassegnato , | Lascia un commento