Nets Weekly Report Vol. 1

Ogni lunedì pensieri sparsi sulla settimana appena trascorsa dai Brooklyn Nets.

Primi sette giorni di regular season NBA, primi risultati e prime impressioni di una stagione che si prospetta più interessante del previsto.

kilpatrick

Questa squadra ha un’identità ben precisa e ha un gruppo di ragazzi che credono nel sistema per il quale giocano e per l’allenatore per il quale giocano. E’ qualcosa di molto importante: nonostante la mancanza di talento i Nets riusciranno a strappare qualche partita contro squadre magari più forti ma svogliate (o male allenate!).

L’esordio a Boston è stata una fotografia precisa dei Nets di quest’anno: record storico di triple tentate, 117 punti segnati in casa di una delle migliori difese. Pacifisti (a dir poco) in difesa: i Celtics hanno fatto quello che volevano con i loro titolari.

Contro Indiana forse la partita più divertente degli ultimi 2 anni di questa franchigia. Rimonta nel quarto quarto grazie a Kilpatrick, quasi una tripla doppia di Jeremy Lin e addirittura una stoppata di Justin Hamilton a Myles Turner nel finale.

I Nets sono volati a Milwaukee senza Brook Lopez (tenuto a riposo nella seconda notte del back-to-back) ma non senza l’entusiasmo che ha permesso a loro di giocarsela alla grande anche a casa di Jason Kidd.
La sconfitta brucia perchè è arrivata al buzzer beater con il tap-in di John Henson ma Brooklyn ha dimostrato ancora di essere viva nonostante la brutta serata al tiro di Lin e le tante palle perse (ben diciotto). Grande partita invece per Bogdanovic: 26 punti e la tripla del momentaneo pareggio a 108 a 12 secondi dalla fine.

Mi aspettavo molto di più da Rondae Hollis-Jefferson. In attacco molte delle sue scelte sono spesso affrettate e quindi sbagliate. In difesa, il suo punto di forza, si fa spazzare via facilmente da Crowder e da Antetokounmpo.

Contro i Bucks ha esordito anche Anthony Bennett: 9 punti, tanti layup sbagliati e una tripla. L’impegno c’è ma il giocatore è quello che è.

Jeremy Lin e Trevor Booker sono già due fan favorite, e nemmeno di poco. Sarà una costante di questa stagione.

Abbiamo visto due versioni differenti di Brook Lopez: relegato negli angoli nella partita contro i Celtics, attivo e reattivo con posizione più profonda nella partita contro Indiana. Nutro ancora dei dubbi sul suo pieno coinvolgimento nella motion offense di coach Atkinson. Va detto che però quest’ultimo ha fatto qualche aggiustamento rispetto all’esordio stagionale mettendo Lopez (grazie ai pick and roll con Jeremy Lin) nelle condizioni di fare meglio il suo lavoro.

Ad oggi Vasquez e Scola sono un grosso problema: troppo lenti per tenere il passo di questa NBA fatta di superatleti. Nel finale della partita contro i Celtics i Nets hanno ottenuto qualcosa da Whitehead e McCollough. Credo che nel corso dell’anno bisognerà andare in quella direzione: Brooklyn ha disperato bisogno di una qualche forma di atletismo, soprattutto nel reparto lunghi dove va in grade difficoltà.

Brooklyn’s grit: tre partite, tre rimonte nel quarto quarto. Non eravamo abituati a vedere qualcosa di simile: questa squadra non molla mai.

Weekly MVP: Sean Kilpatrick è stata una bella sorpresa. Molto più aggressivo non solo sugli scarichi ma anche dal palleggio e soprattutto attaccando le difese schierate degli avversari. Continuasse così sarebbe il giocatore ideale per guidare la nostra scarna second unit.

Chiudiamo con una nota lieta: tra qualche settimana dovrebbe arrivare l’esordio di Caris Levert, il rookie scelto con al primo giro da Sean Marks. Siamo tutti curiosissimi di vederlo in azione.

Questa voce è stata pubblicata in Games, Nets news e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...