Free agency report

hi-res-8161fc47f5ac03a27e9924b97cd4c521_crop_north

Mentre nel mondo mediatico americano impazza una sterile polemiche sui giocatori strapagati nella Free Agency (sterile in quanto evidentemente non si conoscono i termini precisi del nuovo salary cap che è aumentato assieme al nuovo contratto televisivo che la NBA ha firmato un anno fa) le squadre continuano a muoversi e a rinforzarsi.

I Nets del nuovo general manager Sean Marks hanno continuato a spendere cautamente sul mercato arrivando alla firma di tre giocatori nel weekend.

Il primo è stato il centro Justin Hamilton (biennale da 6 milioni di dollari). Classe 1990 proveniente da LSU e con cittadinanza croata, è stato draftato nel 2012 dai Philadelphia 76ers con la scelta numero 45 e scambiato nella notte stessa del draft ai Miami Heat. Poi qualche sprazzo NBA con la maglia dei Minnesota Timberwolves e infine l’Europa con la maglia del Valencia.

Sono notevoli i suoi numeri nel campionato ACB, Hamilton pare avere una mano piuttosto educata anche se difensivamente soffre molto i suoi pari ruolo.

Qualche sprazzo del suo ultimo anno a Valencia:

Nella giornata di ieri è arrivata anche la firma di Trevor Booker. Anche per la power forward ex Utah Jazz si tratta di un contratto biennale da 18 milioni di dollari complessivi.
Booker (classe 1987) ha la fama di lottatore e buon difensore. Usando un paragone improprio possiamo dire che è una mini-versione di Draymond Green.

Il colpo vero arriva oggi quando nel pomeriggio i Nets hanno firmato Tyler Johnson con una offer sheet da 50 milioni in 4 anni.
Johnson, 24 anni, è stato uno dei talenti emergenti dei Miami Heat delle ultime due stagioni. Puo’ giocare sia da point guard (in questo caso farà da backup a Jeremy Lin) che da shooting guard (in questo caso per lui si aprirebbero le porte per un posto da titolare).
Per Brooklyn l’ammontare della firma di Johnson è di 12,5 milioni all’anno con una player option alla fine del terzo anno.
Per Miami, che ha tempo per pareggiare l’offerta entro 3 giorni dopo il 7 Luglio, la struttura del nuovo contratto di Johnson (nel caso l’offerta venisse pareggiata) è un po’ più complessa:

Per quanto riguarda Brooklyn se l’affare Tyler Johnson andasse in porto ci sarebbero ancora 21 milioni di cap libero per quest’estate.

Questa voce è stata pubblicata in Nets news. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...