Dannosi

Lionel Hollins, Jarrett Jack

Non scrivevo più da mesi sul blog (poco tempo, meno passione per una squadra che già in estate consideravo distrutta a causa di scelte scellerate) e onestamente non avevo la minima idea di farlo oggi.
Mi sarebbe piaciuto parlarvi di quanto apprezzo l’acquisizione di Thad Young e dei progressi di Markel Brown. La squadra sembra più viva rispetto a 10 giorni fa e in campo si vede e si sente. Ma dopo l’ennesima beffa a Houston (102-98 per Harden e soci) non posso esimermi dal commentare il nuovo scempio compiuto da Lionel Hollins.

Non posso non spendere due parole su quello che è successo su un campo, storicamente e nella realtà delle cose, difficile. Un campo che fino a pochi minuti dal termine ci vedeva a +8 sugli Houston Rockets nonostante già in precedenza il nostro allenatore le avesse provate in tutti i modi a far rientrare la squadra di McHale (!!!)

So benissimo che a molti sta a cuore Jarret Jack, dicono che sia un leader (dicono!), parlano di lui come uno che mette tutto quello che ha quando va in campo, ma io del suo giocare a fare l’eroe ogni sera sono letteralmente stanco.

Badate bene, non reputo Jack colpevole della stagione fallimentare dei Nets. Le sue caratteristiche ogni tanto possono anche servire a questa squadra: mi servono punti veloci quando devo recuperare uno svantaggio importante? Provo Jarret Jack e vediamo se è in serata sì. Ho bisogno di qualcuno in grado di guidare una second unit poco talentuosa e non in grado di prendersi un tiro pulito? Vado da Jack e lo lascio improvvisare per qualche minuto (sebbene non condivido nulla di quel tipo di pallacanestro, sia chiaro).

Ma io, caro Hollins, non posso accettare che la point guard TITOLARE, quella a cui Prokhorov sgancia 20 milioni, per intenderci quel Deron Williams che farà anche incazzare ma è un gestore d’attacco e sa come far girare una palla, giochi fuori dai blocchi a fare la shooting guard e portare la borraccia ad uno come Jarrett Jack.
Non posso accettarlo per alcuna ragione cestistica, tecnica e finanziaria di questo mondo.

Non posso accettare che avanti di 5 con due minuti sul cronometro Jack possa essere libero di spararsi una tripla senza alcun senso logico con 20 secondi sul cronometro del tiro nonostante Jack abbia una percentuale attorno al 25% dall’arco dei 3 punti in tutta la stagione. Penso sia una TOTALE FOLLIA!

Non posso accettare che contro una squadra rapida ed atletica come Houston il signor Brook Lopez rubi minuti ad un OTTIMO Mason Plumlee (15 punti in 22 minuti e tanti tiri sporcati ai lunghi dei Rockets) e blocchi continuamente un attacco fino ad ora fluido. Andate a vedere il primo quarto dei Nets e osservate attentamente come girava il pallone con Deron Williams-Markel Brown-Joe Johnson-Mason Plumlee in campo.

Non posso accettare che Thad Young non veda il campo per tutti gli ultimi minuti.

Infine, caro Lionel Hollins, non posso accettare che a fine Febbraio parlando ai microfoni tu non ti sia mai preso una responsabilità incolpando sempre e solo chi va in campo.
Non lo posso per niente accettare guardando la classifica e vedendo che Indiana, Boston e Detroit occupano assieme a noi l’ottavo posto ad Est.

Questa voce è stata pubblicata in Nets news e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...