[NBA Playoffs Game 2] Nets-Raptors – Game Notes

Chi si aspettava una gara 2 meno combattuta e meno ricca di emozioni della gara innaugurale si è sbagliato di grosso. Il secondo episodio della serie tra Toronto e Brooklyn è stato incerto, equilibrato e ricco di momenti incandescenti, la battaglia questa volta ha un risultato diverso: la spuntano i Raptors 100-95.
Decisivo è il parziale nel quarto quarto firmato dal grande assente di Gara 1 DeMar DeRozan e del solito Kyle Lowry.

– Mi aspettavo una partita assolutamente diversa e soprattutto dei Raptors diversi. Toronto ha iniziato sulla stessa falsariga della partita precedente, attaccando abbastanza male e affidandosi troppo a soluzioni perimetrali individualiste. I Nets danno la prima zampata portandosi sull’8-1 e sembrano controllare ma ancora una volta la panchina risponde assente e la completa diaspora delle percentuali dal campo continua.
Solo Mirza Teletovic contribuisce alla causa ma Toronto prende il controllo e tenta la prima fuga.

– Dopo essere stati sotto anche di 11 punti Kidd decide di rispolverare uno come Andrei Kirilenko dopo che la sua assenza in Gara 1 è stata malvista da stampa, tifosi e moglie dello stesso campione russo. Arriva un mini-parziale che manda al riposo i Nets solo di 6 punti pur tirando con percentuali attorno al 30%. Un vero e proprio affare visto la pochezza del nostro attacco.

– I Nets rientrano dagli spogliatoi molto più convinti e determinati rispetto alla prima metà di gioco, iniziano ad entrare in ritmo Deron Williams e soprattutto Joe Johnson (ancora una volta MVP dei nostri a mani basse). La partita cambia e Brooklyn ancora una volta sembra, con la forza della sua esperienza contro i giovani canadesi, poter andare fino in fondo e portarsi su un 2-0 che spegnerebbe le speranze Raptors.

– Il quarto quarto è un’altalena di emozioni: Kidd tiene i suoi starter a riposo fino a 6.18 dalla fine. Una mossa un po’ troppo azzardata visto che nel frattempo i Raptors hanno ripreso il vantaggio 79-78 grazie ad un layup di Lowry.
Il confronto a rimbalzo (un impietoso 52-30 per Toronto) sarà davvero fatale per la squadra in trasferta e in più DeMar DeRozan (trentello) è il lontano parente di quello visto in Gara 1. In serata di grazia il prodotto di UCS segna due fade-away di grandissima difficoltà mandando i Raptors avanti anche di 4 lughezze.
Si arriva a 24 secondi dalla fine con i Nets che hanno l’occasione di impattare o andare avanti dopo aver ottenuto uno stop difensivo grazie all’ennesima palla persa (saranno 20 in totale) dei Raptors: la tripla di Pierce, ben costruita, finisce dentro e fuori.

The Truth avrà un’altra occasione per riportare i Nets a -1 e rimettere pressione ai Raptors ma ancora una volta il suo tiro da 3 finisce corto sul ferro. Vince Toronto che pareggia la serie.

– Credo che oggi bisogna vedere soprattutto gli aspetti positivi per quanto riguarda i Nets: non è da tutti andare a giocarsi una Gara 2 in trasferta dopo aver vinto gara 1. È stata un’occasione persa ma le chiavi tattiche di questa serie sembrano essere ancora dalla nostra parte.

– La serie si sposta finalmente a Brooklyn per due partite: gara 3 è in programma per venerdì notte al Barclays Center.

Questa voce è stata pubblicata in Games e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...