MLK Day special: Nets-Knicks – Game Notes

Partita delle grandi occasioni al Madison Square Garden di New York City: Brooklyn Nets e New York Knicks si sfidano nel festivo americano dedicato a Martin Luther King.

A differenza dalla previsione del tifoso-giornalista-fanatico Marc Berman (che salutiamo) la partita non è praticamente mai iniziata: la vincono i Nets in uno blowout 103-80. La settima vittoria su otto partite giocate nel mese di Gennaio che ci consentono di lanciarci sempre di più nella corsa ai playoff della Eastern Conference.

– La partita è stata vinta soprattutto grazie alla nostra fase difensiva. Non è stato molto complicato adattarci allo stile di gioco dei Knicks, basato molto sugli isolamenti di Carmelo Anthony e J.R. Smith. In attacco abbiamo sprecato molto: i tiri con spazio che la non-difesa di New York ci ha concesso potevano rendere il punteggio ancora più rotondo di quanto non lo è stato.

– Ancora una volta MVP di questa partita è stato Joe Johnson (o Joe Jesus come noi preferiamo chiamarlo). Autore di 20 punti nel solo primo tempo non si è sporcato le mani più di tanto nel secondo. Il suo rilascio è sempre poetico.

– Si limitano al compitino anche Paul Pierce e Kevin Garnett, due arcirivali dei Knicks. Non c’è stato bisogno nemmeno del loro contributo.

– Torna in campo Deron Williams dopo il lungo stop e le due iniezioni di cortisone. Va in doppia cifra (13 punti) e da l’impressione di muoversi bene in campo, ma non dimentichiamoci che con lui i problemi fisici sono dietro l’angolo. Notevole una giocata dove manda al bar Andrea Bargnani stampandogli in faccia una tripla, dalla panchina lo sguardo di Carmelo Anthony non faceva presagire niente di buono!

– La solita doppia-doppia con cifre ingrossate nel garbage time per Dray Blatche. 19 punti e 12 rimbalzi, compresa una tripla solo rete e altri jumper che umiliano i bluarancio.

– Il nuovo giocatore dei Brooklyn Nets Marquis Teague non è stato della partita, ufficialmente non è ancora a roster. Gli uffici dell’Olympic Tower apriranno solo domani.

– Notevoli e molto rumorosi i cori Broooooklyn Broooooklyn al Madison Square Garden. Stanotte la città è black and white!

– Con la sconfitta di Toronto a Charlotte i Nets si avvicinano ulteriormente alla vetta dell’Atlantic Division.

– Prossima partita domani notte, il ritorno al Barclays Center sarà contro gli Orlando Magic.

Questa voce è stata pubblicata in Games e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...