Nets-Celtics – Game Notes

paul pierce boston

Quarto appuntamento di preseason per i Brooklyn Nets. Un rientro al Barclays Center dopo la scampagnata di Philadelphia, per sfidare un’altra di rivale di division: i Boston Celtics.
Una partita speciale per Paul Pierce che dopo 14 anni di Celtic Pride portato nelle vene, si ritrova per la prima volta a sfidare la sua ex squadra. È una partita con un significato più importante del solito anche per Kris Humphries, Gerald Wallace, Keith Bogans e MarShon Brooks che nella famosa trade dello scorso Giugno hanno fatto il percorso inverso spedendo le loro labbra ad indirizzo nuovo, quello del TD Garden di Boston.

Per i Nets tante assenze partendo dal solito Deron Williams, passando per Andrei Kirilenko, Jason Terry, Tornike Shengelia, Tyshawn Taylor e Kevin Garnett. Quest’ultimo tenuto fuori dal primo back to back stagionale e non credo che sarà la prima nè l’ultima volta in questa stagione.
Le piccole cose che vi siete persi di questa partita tutt’altro che irresistibile:

Brook Lopez e Andray Blatche per la prima volta insieme nello starting five.
Una soluzione che ha dato i suoi frutti: 20 punti per il californiano e 14 punti per DrayDay.

– Un Paul Pierce un po’ sottotono in fase di realizzazione, ha cercato di rendersi utile nelle piccole cose: finirà con 10 rimbalzi e 5 assist ma soli 4 punti con un 1/6 dal campo.

– È tornato sulla terra Mirza Teletovic dopo la prestazione monstre di martedì notte. Per più di metà del suo minutaggio preferisce sparacchiare ogni palla che tocca ma mette una tripla fondamentale nel quarto quarto.

Kris Humphries è nel contract year, quindi si sta dimostrando il giocatore solido dei tempi di New Jersey.

– Continua il cattivo feeling tra i ferri del Barclays Center e Gerald Wallace.

– Mi ha fatto una buona impressione il rookie Kelly Olynyk, molto capace soprattutto dalla media distanza dove mostra un tocco niente male per un giocatore della sua stazza fisica.

– Partita giocata dai minuti finali dalle quarte linee dei Nets contro le seconde dei Celtics (che comprendevano due starter di Brooklyn dello scorso anno). Decide l’incontro Chris Johnson con due tiri liberi che danno la vittoria agli uomini di Jason Kidd.

– Prossima partita giovedì notte contro i Miami Heat. Ci sarà anche la celebrazione per la maglietta numero 5 di Jason Kidd che verrà ritirata ufficialmente.

Questa voce è stata pubblicata in Games e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...