No More Iso!

kidd coachhh

Che Jason Kidd avesse altre idee cestistiche rispetto ai suoi precedessori P.J. Carlesimo ed Avery Johnson non ne avevamo dubbi. Anche perchè uno dei tanti motivi della sua assunzione come head coach è proprio il suo QI, la sua mentalità vincente che si basa sul concetti di “share the ball and trust your teammates“.

I Brooklyn Nets lo scorso anno secondo Synergy Sports sono stata la quarta squadra della lega per maggior numero di isolamenti: il 13,7% dei loro possessi offensivi. Meglio (o peggio, dipende dai punti di vista) hanno fatto solo New York, Oklahoma City e Sacramento.

Il sistema bastato sugli isolamenti ha avuto i suoi frutti durante la passata stagione: la media è di 0,877 punti per ogni isolamento, anche qui i Nets sono al quarto posto dietro a Miami, Oklahoma City e i Los Angeles Clippers. Ma tutti i limiti sono venuti fuori durante la serie contro i Chicago Bulls dove la difesa di Tom Thibodeau ha messo in seria crisi un attacco stagnante, poco creativo con spaziature limitatissime.

Durante un’intervista con Newsday Jason Kidd ha voluto fornirci per l’ennesima volta la sua idea di basket e come vorrà impostare il suo sistema offensivo:

“You look at the league as a whole — we’ll use the two teams [in the Finals] Miami and San Antonio — they are teams that kind of stayed away from iso and moved the ball around and there was multiple touches,” . “That’s what we are trying to get to, being able to move the ball. Sacrifice is something I might say a lot. Something you’ll also hear me say a lot, is making a play for a teammate”.

Una stoccatina al precedente coaching staff si fa notare ancora di più in queste parole:

“Don’t be afraid to let go of the ball because a lot of times, when you do let go of the ball, the ball will find you. And so, that’s something that we are going to get away from because against the great defenses in this league, you won’t be able to win a seven-game series.”

Sacricifio, non aver paura di muovere la palla e giocare assieme ai compagni di squadra. Concetti semplici ma essenziali nella pallacanestro di Kidd. Una pallacanestro che Deron Williams ha sempre gradito maggiormente e che con gente come Kevin Garnett e Paul Pierce (che di battaglie ai playoff ne hanno passate in abbondanza) è molto più applicabile rispetto ai vari Reggie Evans, Kris Humphries e Gerald Wallace.

Questa voce è stata pubblicata in Nets news e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...