Game Recap: Brooklyn Nets-Sacramento Kings 99-90

Prima trasferta in terra californiana dei Brooklyn Nets, ospiti dei Sacramento Kings che vivono un periodo decisamente opposto al nostro. I Nets dopo anni hanno finalmente una loro casa, il Barclays Center di Brooklyn, i Kings aspettano ancora di sapere quale sarà il loro destino.
Sarà proprio la franchigia che ha visto militare tra le proprie fila gente come Webber e Vlade Divac la prossima squadra ad avere un serio piano di relocation, magari a Seattle?

Tornando a parlare di basket giocato anche qui le due formazioni sono reduci da momenti diametralmente opposti, una squadra (Brooklyn) viene da 4 vittorie consecutive, un’altra (Sacramento) viene invece da una striscia sempre di 4 partite…perse!
Per i Kings vanno aggiunti i soliti problemi dentro e fuori dal campo del giovane DeMarcus Cousins, reduce da una bizzarra sospensione, rifilagli dalla NBA, per una discussione molto accesa con Sean Elliot (ora telecronista degli Spurs).

Crash is Back Torna finalmente Gerald Wallace, reduce da un infortunio alla caviglia destra rimediato nell’esordio stagionale contro i Raptors. Inattivi Toko Shengelia e, sorprendentemente, Keith Bogans che aveva preso il posto da titolare di Wallace durante il suo periodo di assenza.

Matinee Basketball: Atmosfera da sala operatoria alla ex Arco Arena di Sacramento. La partita inizia in modo decisamente lento con entrambe le squadre a giocare ad un ritmo compassato e con scarsissime percentuali dal campo. In casa Nets Joe Johnson non si fa mai notare e Deron Williams gioca chiaramente con le marce basse. Brooklyn decide di iniziare il suo attacco andando continuamente dai suoi lunghi. Brook Lopez tra l’altro oltre a fare il suo solito nella metà campo offensiva, inizia a lavorare molto bene in difesa su DeMarcus Cousins, limitandolo a soli 6 punti alla fine del primo tempo. Entra invece in grande ritmo Andray Blatche che, uscendo dal pino, non sbaglia veramente un colpo: 9/9 dal campo e 18 all’intervallo. Sacramento vive con le sole folate di Tyreke Evans e non fa proprio nulla per non assomigliare ad una squadra costruita male, con tanto talento ammassato senza alcuna ragione di logica cestistica. Le prime due frazioni di gioco si concludono con i Nets che controllano 54-42.

Same old problems: Puntuale come un orologio svizzero arriva l’ennesimo parziale subito nel terzo quarto. Prende fuoco la cattiveria agonistica di DeMarcus Cousins, mentre si spengono lentamente le percentuali dal campo dei Nets (35% nel terzo quarto). Ma ogni tentativo di riavvicinamento dei Kings viene respinto prontamente dal talento offensivo che ha a disposizione Brooklyn dalla panchina.

A finire definitivamente i Kings ci pensano una tripla di Deron Williams e un layup facile di MarShon Brooks, che ha giocato tutto il quarto periodo al posto di un Gerald Wallace non ancora al meglio fisicamente. Il suono della sirena sancisce la quinta vittoria consecutiva dei Nets, la sesta stagionale al cospetto di due sole sconfitte.

Stats: – Male ancora Joe Johnson, va in doppia cifra per il rotto della cuffia ma il suo tabellino dice 1-10 dal campo.
– Non fanno certo meglio Deron Williams (4-12) e Brook Lopez (5-14). Per Deron arriverà ugualmente la doppia doppia da 14 punti e 10 assist, mentre per Lopez importanti sono le 4 stoppate che lo conducono tra i primi 5 della lega tra i migliori stoppatori della lega.
– Arrivano ben 52 punti dalla panchina, decisiva a dir poco.
– I Nets non hanno concesso un canestro dal campo per almeno 7 minuti durante il quarto quarto (da 10:10 a 3:03 al termine)

Sono tutti segnali che possono essere letti in maniera positiva: dall’abbondanza di talento in panchina che permettono una giornata no degli starter, arrivando ai miglioramenti difensivi che si notano molto soprattutto se mi prende a confronto la fase difensiva delle primissime uscite stagionali.

Mvp: 22 punti con 11/12 dal campo, l’Mvp di oggi è senza dubbio Andray Blatche.

On to the next one: Martedì notte (ore 4.30 italiane, diretta su sky e differita il giorno dopo alle 14) sul campo dei Los Angeles Lakers. Sicuramente una delle sfide più affascinanti di inizio stagione.

Questa voce è stata pubblicata in Games e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...