Finisce la preseason tra alti e bassi

Al Nassau Coliseum di Long Island è terminata la preseason dei Brooklyn Nets. Con una sconfitta in un piccolo antipasto della vera sfida del 1° Novembre contro i cugini New York Knicks. Il record finale del precampionato recita un 3-3 che significa poco o nulla.

Ma se non possiamo prendere la preseason come un vero banco di prova, bisogna comunque fare il punto della situazione su quello che funziona e quello che non funziona.

L’intesa tra Deron Williams e Joe Johnson è già un aspetto molto rassicurante in vista della regular season. Entrambi si cercano spesso e sono a loro agio nel giocare insieme. Molto interessante vedere Joe Johnson in post basso a lavorare sia per se stesso ma soprattutto per creare tiri pulitissimi per i suoi compagni.

Attacco che però deve evitare di diventare stagnante, ci sono alcune fasi della partita dove non viene chiamato alcun set offensivo. Preferisco una squadra che ribalta più volte il lato all’interno dello stesso gioco piuttosto che vedere il classico isolamento di Humphries (!!) o di Lopez e gli altri 4 fermi a guardare.

Piuttosto positiva la preseason di Brook Lopez, più aggressivo a rimbalzo e soprattutto senza alcun problema a livello fisico. Per la stagione dei Nets è di fondamentale importanza che Brook stia bene e sia motivato. Ma se non mi preoccupano più di tanto i suoi numeri a rimbalzo è molto preoccupante la sua fase difensiva. Sul pick and roll è sempre molto lento e fuori posizione. Dovrebbe imparare a fare qualche passo in avanti rispetto all’uomo del bloccante in modo di evitare facili penetrazioni e/o facili tiri in arresto che ci ammazzano ogni volta. Molto spesso invece Brook si accontenta soltanto di alzare le braccia senza minimamente contestare le penetrazioni o il tiro dell’avversario di turno.

Sono molto soddisfatto dei giovani rookies TyShawn Taylor e Tornike Shengelia. Soprattutto il primo sembra già pronto per giocare in NBA a livello atletico, di sicuro la sicurezza e i mezzi fisici non mancano alla giovane point guard di Kansas. Toko potrebbe battagliare con Josh Childress per qualche minuto in più nello spot di backup di Gerald Wallace. Ma entrambi al momento non sembrano entrare nella rotazione di Avery Johnson, ci vorrà ancora del tempo prima di vederli in campo stabilmente.

L’altro rookie invece, quello più stagionato, deve ancora trovare la sua dimensione NBA. Stiamo parlando di Mirza Teletovic che per ora è sembrato piuttosto perso nella sua nuova realtà americana. Avery Johnson gli chiede continuamente di non esitare a prendersi un tiro, e lui da questo punto di vista non è per niente timido. Ma le percentuali per ora sono molto discutibili, e non vorrei che Mirza si accontentasse solo del tiro dall’angolo. E non va bene che lo staff tecnico gli chieda solo il compito di piazzarsi dietro l’arco dei 3 punti come uno Steve Novak qualunque. Teletovic non è quel tipo di giocatore, avrebbe bisogno di mettere la palla per terra più spesso e creare dal palleggio. In faretra ha anche un discreto gioco in post basso che non abbiamo mai visto in 6 partite. Difensivamente ha fatto molta fatica a tenere sui 4 NBA, paga ovviamente il livello fisico che negli Stati Uniti è mostruosamente elevato per i suoi standard.

La vera nota positiva è senza dubbio Andray Blatche: sempre attento, concentrato e soprattutto motivatissimo. Se continua con questa attitudine il talento di sicuro non è mai mancato all’ex Wizard. Sta a lui mantenere alto il livello di motivazione per non mandare all’aria la sua carriera NBA.

E ora tocca ai Nets dimostrare qualcosa sul campo, il tempo delle chiacchiere è finito. La parola ora spetta solo al campo. Giovedì prossimo si parte, con la partita forse più importante degli ultimi 6 anni di questa franchigia. L’esordio, a Brooklyn, contro gli odiati New York Knicks. Non più un antipasto prestagionale, ma il piatto forte del primo giovedì di Novembre nel mondo NBA.

Questa voce è stata pubblicata in Games e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...